PIÙ CHE DANZA

Festival dedicato ai linguaggi performativi contemporanei
Quarta edizione

Teatro Fontana – Milano
29 settembre > 6-11 ottobre 2017

ideazione e direzione artistica Franca Ferrari
in collaborazione con Teatro Fontana
e con C.I.M.D, Conformazioni, Il Filo di Paglia, Lelastiko, Le Voci dell’Anima
con il sostegno di Fondazione Cariplo

Il Teatro Fontana apre quest’anno la stagione con il Festival Più che Danza, giunto alla quarta edizione e dedicato ai linguaggi performativi contemporanei con particolare attenzione agli artisti del territorio della Lombardia.

Una manifestazione che si presenta ricca di appuntamenti tra spettacoli teatrali e di danza, laboratori, incontri con il pubblico e proiezioni di video. Se nel 2016 il protagonista era il corpo, quest’anno al centro delle varie proposte è la multidisciplinarità. Danza, musica, parole, digitale, video, performance si alterneranno nel superamento delle barriere di genere, nella prospettiva di valicare confini e preconcetti per liberare artisti e pubblico da ogni ‘etichetta’.

L’idea del Festival nasce nel 2014 dall’urgenza della condizione della danza contemporanea in Lombardia e negli anni si è esteso ad altri linguaggi performativi confermandosi sempre più come un festival sulle tendenze dello spettacolo dal vivo contemporaneo del territorio lombardo. Un progetto in crescita che, sempre più, guarda a collaborazioni interdisciplinari con altre realtà attente alla creatività contemporanea. Contemporaneità come presenza nell’oggi, ma sempre più proiettata al futuro. Non è la selezione la finalità del Festival ma il suo diventare occasione di sviluppo e di pensieri, esperienze e contaminazioni per le compagnie, gli artisti, il pubblico.

17 le compagnie ospiti della rassegna che vede un’anticipazione il 29 settembre nei Chiostri del Teatro Fontana con la performance di Rosita Mariani “Cartoline dal corpo” alla quale seguirà l’incontro, aperto al pubblico e agli artisti coinvolti, intitolato “Multidisciplinarità…esigenza, intuizione, realtà?” al quale interverranno  Emanuela De Cecco, critica d’arte, Rossella Lepore, direttore artistico del Teatro Fontana, Alessandro Pontremoli, docente presso Università degli Studi di Torino-Dipartimento di Studi Umanistici.

Articolato su 6 giornate, il programma vede alternarsi sul palcoscenico del Teatro Fontana: ABC – Allegra Brigata Cinematica, Orientale Sarda, Muxarte, Raffaella Agate, Eleonora Soricaro, acquasumARTE, Bigiarini/Perrone, Dejà Donné, Elektromove, Perypezye Urbane, Sara Catellani/Collettivo PirateJenny, NARR_O, Deblasio/Turconi, Teatro della Centena, Progetto D.Arte, Dora Visual Art.

> SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO

2017-10-12T09:10:33+00:00 26 settembre 2017|